SENATORE CAPPELLI

Il Senatore Cappelli negli anni ’30 - ’40 era di largo uso nelle terre di Puglia e Basilicata.
Il suo nome deriva dal senatore abruzzese Raffaele Cappelli, promotore nei primi del novecento della riforma agraria sulla distinzione tra grani duri e teneri.
È un frumento duro, aristato (cioè dotato di ariste, i filamenti che si notano nelle graminacee), è stato ottenuto per selezione genealogica nel 1915 da Nazareno Strampelli.
Per decenni è stata la coltivazione più diffusa, fino al diffondersi delle varietà nane ritenute più produttive.

Intolleranze al glutine ed allergie
Il grano duro Senatore Cappelli è esente da ogni contaminazione da mutagenesi indotta con raggi x e y del cobalto radioattivo, a differenza delle varietà del grano duro OGM irradiato, oggi utilizzati in agricoltura.
Sembra fondata l’ipotesi, che la modifica genetica delle varietà di grani moderni, sia correlata ad una modificazione della loro proteina, e in particolare di una sua frazione, la gliadina, che è un proteina basica, dalla quale per digestione peptica-triptica, si ottiene una sostanza chiamata frazione III di Frazer, alla quale è dovuta l’enteropatia infiammatoria e quindi il malassorbimento (intolleranza al glutine e allergie).

Perché
Il frumento duro Senatore Cappelli prodotto da Bioforesta è un antenato del grano duro moderno, è stato riscoperto e rivalutato come cereale d’eccellenza, grazie alle seguenti caratteristiche:
• la pianta ha un’altezza di ca. 1.80 m (superiore a quella del grano comune) e contiene percentuali più elevate di lipidi, amminoacidi, vitamine e minerali, nonché caratteristiche di elevata digeribilità;
• rappresenta un’alternativa dolce e squisita per la preparazione di tutti i prodotti alimentari attualmente utilizzati a base di grano tradizionale;
non ha mai subito le alterazioni delle tecniche di manipolazione genetica dell’agricoltura moderna, che sacrificano sapore e contenuto a vantaggio di rendimento elevato.

Il grano Senatore Cappelli di Bioforesta è coltivato, senza concimazione di origine chimica e senza glifosate, nei terreni in zona collinare incontaminata ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e di Campigna.

FARRO SPELTA

Il Farro Spelta, nell'antichità, era citato nella Bibbia come uno dei sette cereali originali. I patrizi romani erano soliti distriburne ai poveri in quello che è considerato il primo sistema assistenziale della storia. Con le grande migrazioni in Europa, la sua coltivazione si diffuse rapidamente in nuove aree.

Il Farro Spelta (Triticum Spelta) è un ibrido di un'antenato del frumento e del farro, e combina il meglio di questi due cereali, superandoli addirittura per alcuni aspetti.
A differenza del frumento, infatti, mantiene la crusca esterna che protegge il chicco da agenti inquinanti e la aiuta a conservare freschezza e potere nutritivo.

Contenuto Nutizionale
Il Farro Spelta di Bioforesta viene macinato a pietra, per cui è molto ricco di fibre e vitamine del gruppo B. Contiene dal 10% al 25% di proteine in più rispetto al frumento.
La presenza di un ridotto contenuto di glutine rende questo cereale adatto a soggetti con lievi intolleranze al glutine (non celiaci).

Benefici per la salute
Il Farro Spelta di Bioforesta è un'eccellente fonte di riboflavina, una vitamina necessaria per il corretto metabolismo energetico del sistema nervoso che sembra, pertanto, in grado di ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania.
L'elevato contenuto di fibre solubili presenti nel farro Spelta contribuisce a ridurre i valori del colesterolo cattivo.
Il Farro Spelta di Bioforesta è coltivato, senza concimazione di origine chimica e senza glifosate, nei terreni in zona collinare incontaminata ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e di Campigna.

GRANI ANTICHI MISTI

E’ un misto di 10 varietà di grani teneri antichi quali:
- Rieti
- Gentil Rosso
- Inallettabile
- Frassineto
- Verna
- Marzotto
- Abbondanza
- Mec
- Contesa
- Belvedere

Vengono seminati in forma mista fra di loro dando un contributo ambientale creando negli anni la varietà più adatta al terreno e al cambiamento climatico.
Benefici
La composizione mista di varietà è più completa dal punto di vista nutrizionale ed ha anche una miglior tollerabilità da parte dell’organismo.

I Grani Antichi Misti di Bioforesta sono coltivati, senza concimazione di origine chimica e senza glifosate, nei terreni in zona collinare incontaminata ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e di Campigna.

FARRO TRITICUM DICOCCUM

Il farro Triticum dicoccum, dà un buon apporto di fibre e proteine, contiene grassi insaturi e vitamine nel suo germe perché è contenuto solo nella vera farina integrale macinata a pietra.

Il farro Triticum dicoccum si differenzia dal frumento comune per il suo contenuto in sali minerali, lo strato aleuronico è più spesso di altri frumenti, è ricco di vitamine e proteine funzionali e ricco di beta-glucani che svolgono una preziosa funzione di protezione intestinale e agevolano la digestione.

Il basso indice glicemico che presenta il nostro Farro Triticum dicoccum è particolarmente adatto agli sportivi e anche per chi svolge lavori sedentari.

La pasta prodotta dal Farro Triticum dicoccum ha un sapore molto gradevole grazie allo strato esterno (crusca) che non risulta amarognolo o insapore, ma addirittura profumato.